Poesia visiva nel vissuto espressivo di Marco Furia

Le immagini che qui presento sono frutto di un non breve percorso poetico: fin dagli esordi con la rivista Tam Tam non mi sono sentito estraneo a esperienze di poesia visiva (in particolare, ho trovato molto coinvolgente la lettura del celebre saggio di Adriano Spatola Verso la poesia totale). In seguito, redattore di Anterem, mi sono dedicato quasi esclusivamente alla versificazione scritta, eccezion fatta, nel corso dell’ultimo decennio, per la collaborazione con la rivista sperimentale giapponese δ diretta da Tanabé Shin. Un incontro davvero importante è stato poi quello, in un non recente passato, con Martino Oberto, mio concittadino, con ...

Dialogo tra grafica digitale e poesia in Gr3zz0
(Michele Spinelli) a cura di Giansalvo Pio Fortunato

La poesia tende molto spesso ad essere reticente nel dialogo con altre forme artistiche. Questo atteggiamento abituale nasce da un timore, a tratti quasi inscritto in una condizione divita o morte: accompagnare, infatti, un testo poetico con quelle che paiono essere delle contaminazioni è considerato un rischio per l’arte assoluta della parola. É una questione di presunta perdita d'identità o didistrazione dal fulcro comunicativo insito alla trasmissione poetica. Diversi sono gli esempi che tendono ad avvalorare questa tesi: dalla poesia performativa alla poesiainfluencer, dalla poesia instagrammabile alla video-poesia. Questi sono tutti esempi di diversificazione fittizia; ossia di tentativi di  mascherare ...

Stefano Iori
“Segno grafico e segno che si fa parola”
riflessione e immagini

Segno grafico e segno che si fa parola. Entrambi raccontano. Il confine tra i due mondi è labile, sottile come carta velina. Fin da ragazzino disegnavo e scrivevo poesie. Proiettato a lato della realtà comunemente condivisa, abitavo in un mondo auto-creato, solitario cittadino della fantasia e dello studio. Divoravo libri d'arte, eccellevo a scuola, sempre il primo della classe, lettore compulsivo. Niente amici, le scorribande sconfinate del pensiero e lo studio accanito riempivano giorni e notti. Tutto ciò trasudava con regolarità in disegni e scrittura. L'immagine di me fin qui descritta porterebbe alla considerazione errata di un fanciullo geniale con ...

Nina Maroccolo
ANIMAMADRE a cura di Claudio Crescentini e Plinio Perilli
Associazione TraleVOLTE Roma

Cara Nina, di alfabeti vegetali ne abbiamo ragionato a lungo, in fusioni/effusioni telefoniche, le voci abbracciate. Gli alfabeti vegetali ci crescevano su pagine terrose: il tuo giardino microcosmo, vero laboratorio magico, il mio orto sul terrazzino scosso dal traffico della periferia, i tuoi eucalipti filosofici e arcobalenici, la mia faggeta percorsa con malinconica saggezza vegetale. Alfabeti vegetali, in apparenza alieni dall’antropocentrismo, eppure miracolosamente intimi all’animo degli umani. Alfabeti densi di rivoluzioni, illuminazioni, abitati da pensieri evolutivi, metamorfosi auree, macerazioni strazianti. Macerazioni vegetali, che per te non erano metafore astratte ma alchimie concrete, esplorazioni minuziose, esperimenti da poeta scienziata empatica, sul ...

Rinascita, libero arbitrio e fantasia. “Poor things!”
di Yorgos Lanthimos
nota di visione di Tiziana Colusso

Rinascita, libero arbitrio ed evoluzione personale sono i temi fondamentali del film. Un tema evocato per assonanza è anche quello della frontiera tra naturale e artificiale, tema sempre più centrale man mano che l'intelligenza artificiale generativa si sviluppa ...

1.03.2022 una testimonianza audio da Valentina Davidenko
poeta, pittrice e traduttrice dall’italiano all’ucraino

Una breve testimonianza audio da Kiev in italiano di Valentina Davidenko, poeta, pittrice e traduttrice di poesia italiana in ucraino. Ho conosciuto Valentina a Kiev nel 2008, in un convegno internazionale di poesia, siamo diventate amiche, da allora ha tradotto alcuni miei testi e i testi di altri autori italiani da me suggeriti per riviste ucraine. Ha un grande amore per l'Italia, dove è venuta in visita un paio di volte. Ora è a Kiev a fare la spola tra il rifugio e la casa, con la sua famiglia. E' riuscita a mandarmi un breve audio in italiano, ci sono ...